Come Fare l’esperto consulente SEO Senza Commettere Errori?

Quali sono gli errori più comuni che può fare un consulente seo inesperto?
Gli errori che ogni giorno migliaia di persone commettono pensando di fare la cosa giusta sono molti: oggi voglio dirti quali sono i più comuni.

1. Immagini

Al primo posto della mia personale classifica metto le immagini. Tutti i siti web hanno al loro interno una quantità infinita di immagini: rendono più bella la pagina, aiutano il lettore a capire meglio l’articolo, mostrano al mondo le stanze di un hotel. Insomma, le immagini sono uno tra gli elementi più importanti nella costruzione di un sito web. Eppure molti sottovalutano l’idea di ottimizzare le immagini lato SEO. L’esperto consulente SEO (seogarden.net) sulla nostra home page. Quando inserirai una bella foto della crema mani che vuoi vendere, ricorda di inserire nel codice dell’immagine () il tag alt: il tag alt è di grande aiuto a tutti quegli utenti che, in un modo o nell’altro, non riescono a visualizzare l’immagine. Se hai nel tuo articolo una bella infografica che spiega alle signore come utilizzare la crema che stanno per acquistare, il testo da inserire nel codice potrebbe essere il seguente: ”ecco. Google da molta importanza alle immagini e inserire il tag alt ti farà guadagnare qualche punto in più su Big G.

2. Contenuti

Sono molti i casi in cui, vuoi per questioni di tempo o vuoi per assenza di idee, si ricorre alla creazione di contenuti duplicati. SBAGLIATO! Mai, mai e poi mai creare contenuti duplicati. Nella maggior parte dei casi Google non penalizza i siti che contengono contenuti duplicati, tuttavia è necessario capire perché duplicare contenuti o pubblicare articoli molto (moltissimo) simili ad altri non porta nulla di buono:

1. Creando due contenuti simili o addirittura uguali si rischia di far confondere gli spider che lo analizzano. Infatti se entrambi gli articoli fanno riferimento ad una specifica keyword, Google si troverà spiazzato nel momento in cui dovrà decidere quale dei due soddisfa di più la richiesta dell’utente. Insomma, i due articoli potrebbero farsi guerra da soli non portando niente di buono e nessun risultato. 2. Google dà più importanza ai contenuti originali: è risaputo ormai come Google dia molta importanza a tutti quei contenuti che siano diversi dagli altri e che possano, in qualche modo, dare davvero un valore aggiunto all’utente che li legge. Un contenuto con più di un’immagine e magari un video, con dei link che puntano verso altre risorse ha un valore sicuramente molto più alto di un contenuto copiato e incollato giusto per fare brodo.

Insomma, non commettere il grave errore di creare contenuti duplicati solo per popolare il tuo blog: come dice il proverbio “meglio pochi, ma buoni”.

3.

Quando il sito è in fase di creazione un aspetto che molto spesso viene bypassato è l’inserimento di questo tag all’interno della pagina. Questo tag serve a far visualizzare una breve descrizione di ciò che si potrà trovare nella pagina e viene visualizzato all’utente nella pagina dei risultati di ricerca. Questo tag (che va inserito nella sezione head) è utile non solo agli utenti per capire cosa si sta per aprire, ma anche a Google per dare valore aggiunto alla pagina. PS: un piccolo suggerimento; inserisci nella description anche la parola chiave principale per il quale vuoi posizionare la pagina, ti sarà utile.

La maggior parte degli addetti ai lavori che scorda di ottimizzare il tag description, scorda di ottimizzare anche:

4. Il tag

Il tag title va di pari passo al tag description: infatti anche qui si favorisce sia la navigazione dell’utente che la lettura della pagina da parte degli spider. Questo tag assume un’importanza rilevante nella struttura della pagina. Un titolo ben strutturato può infatti giocare un ruolo importante nel momento in cui un utente, trovandosi davanti a 10 pagine diverse, debba decidere quale di queste aprire. Tanto per fare un esempio, “dieta per tutti” è ben diverso da “3 tecniche infallibili per dimagrire velocemente”.

Quelli elencati poco fa, sono solo alcuni dei moltissimi errori che ogni giorno vengono commessi durante l’ottimizzazione di un sito web, o durante la creazione dello stesso. Così come sono moltissime le tecniche per iniziare a fare SEO nella maniera più adeguata possibile: se non hai mai fatto nessuna attività di questo genere, ti consiglio di leggere la guida seo gratis con i sette consigli che Simone propone a tutti i nuovi arrivati in casa SEO. Aiutami ad arricchire questo post con un commento: raccontaci i tuoi errori e come ne sei uscito!

Materassi Memory: La Salute Vien Dormendo

miglior materasso memory foam

Il miglior materasso memory foam è studiato per garantire il massimo benessere. Con la sua particolare struttura, sostiene il corpo in modo naturale e riduce l’eccessiva pressione di spinta su colonna vertebrale, articolazioni e cervicale. E il relax è totale sui materassi memory.

La parte che ne beneficia maggiormente è la schiena, che si distende con naturalezza senza incontrare vuoti o punti di compressione. Il miglior materasso ortopedico, inoltre, favorisce la corretta circolazione del sangue.

Come risultato, si può arrivare gradualmente all’eliminazione di dolori lombari e cervicali, insieme a tutti quei piccoli e grandi fastidi che non di rado sono legati all’assunzione di posture scorrette durante il sonno.

Analogamente ai migliori materassi in lattice, sono anche anallergici, antiacaro e antifungini. Chi soffre di patologie legate alla polvere e a tutti questi microscopici “nemici” della salute, può così ritrovare un riposo senza preoccupazioni.

La scelta del materasso è del tutto personale. Tuttavia, per fare l’acquisto corretto non bisogna basarsi sull’aspetto estetico ma sul livello di comfort che il prodotto è in grado di assicurare.

Sia l’imbottitura che il rivestimento, soprattutto se sfoderabile, fanno guadagnare punti nella scelta. La componente più importante risulta però essere la resistenza e la capacità di sostenere in modo adeguato il corpo per tutta la durata del riposo.

Che cos’è un materasso memory foam?

migliori materasso memory foam

Nella loro forma più semplice e diffusa, i materassi memory foam sono realizzati con una schiuma viscoelastica prodotta in poliuretano e si compongono di tre strati.

Il primo e più esterno, detto “strato comfort”, è fatto di materiali speciali in grado di rispondere al calore corporeo, modellandosi morbidamente a ciascun fisico. In questo modo, la pressione verso il basso impressa dal corpo non viene compensata immediatamente e non si crea uno stress sulle articolazioni per la spinta contrapposta.

Il secondo è solitamente indicato come “strato di supporto”. È progettato per essere più rigido, in modo tale che la forma del materasso non si deformi. Offre inoltre un sostegno allo strato di comfort più morbido e sottile.

Infine c’è lo strato di base, che è la piattaforma inferiore del disegno del materasso: è progettata per supportare le prime due ed è solitamente la più spessa e la più rigida.

Ciascuno di questi strati può avere al suo interno altri sub-strati a seconda del produttore, del design e del livello di innovazione.

Perché scegliere un materasso memory foam?

prezzo materasso memory foam

Il memory foam è un materiale sensibile al calore: si modella al corpo quando, sdraiandosi, si esercita una determinata pressione. È la pressione assorbente che lo rende comodo e fornisce un adeguato supporto, a beneficio della salute.

Vi è poi un’altra qualità, che si nota soprattutto nei modelli di tipo matrimoniale: l’area di assorbimento è limitata al singolo corpo sdraiato. Non c’è quindi nessun trasferimento di movimento da un lato all’altro del materasso e, di conseguenza, si hanno meno probabilità di essere svegliati dal partner che si gira continuamente nel sonno.

La capacità di assecondare le forme corporee pone i memory foam in cima alla classifica dei materassi particolarmente adatti per chi soffre di dolori lombari o alla schiena.

Questa loro peculiarità, però, obbliga a qualche accortezza in più anche nella scelta del letto. In particolare, la rete non deve in alcun modo contribuire a modificare la forma del materasso una volta a contatto con il corpo.

Acquistando un modello con uno spessore di almeno 20 cm e con uno strato superiore di almeno 6 cm, si ha la certezza che il materasso sia comodo e, soprattutto, che non subisca l’influenza della rete.

Nella savana dei social media sei leone o gazzella?

Che tu sia un’azienda, un libero professionista o un artista, l’importanza di essere presente almeno sui principali social network è ormai assodata, per non dire scontata. Si rivela meno banale trovare un modo per acquisire su queste piattaforme la visibilità che ogni attività si merita.

O meglio trovare un sistema per sfruttare al massimo queste pagine social per ottenere la tanto agognata notorietà. La competizione è elevatissima, un po’ in tutti i settori ormai, e , possiamo dirlo, si tratta di una guerra senza esclusione di colpi.

Dietro la promozione della maggior parte delle aziende o degli artisti che compaiono per primi sui social ci sono spesso degli investimenti economici considerevoli e la realizzazione e gestione di campagne online e offline di enorme portata.

Nel settore musicale e in quello cinematografico uno dei canali social più usati è Youtube, la famosa piattaforma di streaming video nata nel 2005 ed acquisita da Google nel 2009.

Su Youtube vengono riposte le speranze di decine di migliaia di cantanti, musicisti, registi e attori (dagli esordienti a quelli di fama internazionale) e spesso dall’esito dei video che lì verranno pubblicati dipendono i loro destini professionali, quindi come già detto la competizione e gli investimenti pubblicitari sono elevatissimi.

Lo stesso discordo vale per Facebook, dove però cambiano i protagonisti: tra i principali creatori di pagine social (non di profili privati) ed investitori troviamo soprattutto le aziende, realtà commerciali appartenenti a vari settori che si contendono i clienti a suon di fans e di likes sui propri post.

Un’altra piattaforma molto famosa, anzi divenuta ancora più famosa recentemente in seguito al suo acquisto da parte di Facebook, è Instagram. I personaggi che più cercano di rendere Instagram un trampolino per il proprio successo sono in questo caso in particolare i vip e gli aspiranti tali.

Infine come non citare almeno al volo Twitter, uno dei più vecchi social media, reso celebre dalla caratteristica brevità dei messaggi postabili (attualmente 280 caratteri), che però negli anni ha saputo guadagnarsi un numero di utenti piuttosto consistente. Un’ audience fatta perlopiù di giornalisti, di impiegati nel terzo settore, quello dei servizi, e in ambito culturale. Anche loro, manco a dirlo, tutti fortemente motivati ad ottenere popolarità per sé o per i messaggi che intendono diffondere.

Ma come si muovono su questi social media tutti costoro per raggiungere una fetta di pubblico sempre più ampia e sbaragliare la concorrenza? Come dicevamo è una sorta di guerra dove nessuno risparmia mezzi ed energie.

Si va dalla richiesta effettuata personalmente ad amici, parenti e conoscenti per elemosinare qualche like o follower, all’acquisto di segnali sociali tramite agenzie specializzate come Viralmarket, passando per le campagne organiche rese possibili dagli stessi social networks.

Ognuno di questi advertiser predilige l’uno o l’altro metodo oppure ne usa vari, quello che conta è che come nel celebre (lui si) aneddoto del leone e della gazzella che ogni mattina si alzano e iniziano a correre, anche nel social media marketing tutti i giorni milioni di marketer corrono, inseguendo speranze di successo.

Autore: Andrea Vittorini

Tendenze taglio capelli 2018: lunghi e asimmetrici

Sicuramente, molti di noi, non rinunceremmo mai ai nostri lunghi capelli. Tuttavia, ha bisogno di rinnovare il suo look, quindi non perdetevi i migliori tagli lunghi per il 2018 : Le idee che le tendenze vedranno si rifletteranno nella nostra galleria fotografica.

Tagli lunghi 2018 : Criniere asimmetriche e tagli a strati

Per ottenere il look più glamour in questa stagione di 2018 non ti perdere i lunghi tagli di capelli, possiamo vedere le ultime tendenze dove sempre sulle passerelle Questo è il punto in cui le firme ci dicono cosa sta per portare via, oltre a poter vedere le modelle con un incredibile taglio di capelli, una tendenza completa per questo 2018 è, senza ai dubbi, il Taglio di capelli lungo stratificato . I ciuffi laterali dovrebbero essere sfilati con una lunghezza progressiva dalla parte del mento, con lo scopo di fornire un grande dinamismo alla criniera.

taglio di capelli lungo 2018 a strati

Il taglio di capelli a strati viene di pari passo con l’effetto di shag ]questo è un effetto spettinato e non strutturato, i sarti propongono l’ondulazione con un effetto volume e acconciature esagerate Tuttavia, se non ti piace esagerare, puoi optare per un taglio di capelli simmetrico.

] Capelli lunghi tagliati 2018 con la striscia al centro

The i capelli con la striscia al centro davanti alle spalle saranno anche trend nel 2018 . Questo taglio di capelli darà la sensazione di cura dei capelli e di più se sei biondo o hai un pelo leggero o rossastro con riflessi arancioni.

Haircut lungo 2018: Effetto bagnato, Bangs e Toupees

Questo è il grande dominatore quando si tratta di tendenze delle lunghe acconciature Il 2018 si riferisce alla frangia un dettaglio che non è mai passato di moda da un paio d’anni. poral che torna al presente calpestando molto forte. Accanto ai capelli lunghi le frange dovrebbero essere mostrate denso e lungo coprendo parte degli occhi.

Taglio capelli lunghi 2018: Melena Lisa

Altro Il taglio di capelli lungo che indosserà questo 2018 sarà il tipo di capelli lisci. Con pettinature dritte sostituendo la frangia con il parrucchino, questo taglio di capelli diventa una delle grandi scommesse dell’anno 2018. Se non ti piacciono i capelli sovrapposti, il parrucchino, i ciocche o le frange , puoi scegliere i capelli lisci con una striscia al centro e afferrare l’effetto bagnato.

Se ti è piaciuto quello che hai visto, non perdetevi la galleria di foto degli haircut lunghi 2018 Quale ti piace di più?

Chat gratis senza registrazione

Chat gratis senza registrazioneIl nome la dice lunga: ‘Ciao Amigos’ ed è la migliore chat gratis senza registrazione di sempre.
In rete di piattaforme che permettono di usufruire di una chat sono tantissime; come tante sono anche quelle che offrono la possibilità di video chattare online. In questo mare magnum di opportunità, Ciao Amigos si può dire che è il top perché offre opportunità più che valide per i suoi utenti.
E’ bene specificare che si tratta di una chat gratis gratuita e che vi si può accedere anche senza avere l’obbligo di pre registrarsi.
Evitando questo passaggio l’accesso è pressoché istantaneo e permette di ritrovarsi già a chattare non appena si entra all’interno della piattaforma.

Gli utenti accreditati assicurano una costante presenza online che garantisce il fatto che Ciao Amigos sia una video chat sempre popolata dove poter trovare qualcuno pronto a video chattare in qualsiasi momento.
Ciao Amigos deve la sua popolarità dal sempre più crescente numero di utenti che chattano tra loro sviluppando verticalmente la densità degli iscritti accreditati.

Tra le possibilità anche quella di accedere con il proprio profilo Facebook, quella di stabilire chi si vorrebbe conoscere (se uomo o donna), le caratteristiche che si vorrebbero trovare nella persona che si sta cercando e quella di accedere in stanze sia pubbliche che, sotto autorizzazione, in quelle private.

Su Ciao Amigos si può chattare in totale anonimato così come nella stessa modalità si può incontrare la persona che interessa conoscere. Questa piattaforma chat, totalmente gratis, nasce con lo scopo di favorire la nascita di amicizie ma anche quella di vivere dei flirt o di manifestare la propria forma di esibizionismo.
Si può scegliere la stanza nella quale entrare a seconda del proprio gusto e della propria tendenza come chat gay, chat sex e chat donne.

Sempre su Ciao Amigos puoi mostrare il tuo aspetto reale sfruttando la video chat ma anche evitare di farti vedere per alimentare il mistero che ammanta il mondo virtuale. Praticamente tutto dipende dalla volontà dell’utente che in modo totalmente scevro da condizionamenti, può liberamente dar sfogo ai propri istinti e ai propri gusti con lo scopo di crearsi una esclusiva parentesi dove staccare la spina dallo stress del vivere quotidiano.

Concludendo, Ciao Amigos è una videochat che sin dalla sua apparizione, ha catturato l’interesse di migliaia di persone che hanno apprezzato le sue linee guida e che hanno potuto realizzare incontri in videochat ma anche reali.